cannoli di frolla con crema di ricotta

I Cannoli di frolla con crema di ricotta sono semplicissimi da preparare,gustosi e anche di bell’ aspetto
Provati con varie creme,andranno sempre a ruba!!!

ingredienti frolla:
500 gr di farina 00
250 gr di burro freddo
buccia grattugiata di 1 limone
1 pizzico di sale
2 uova intere
120 gr di zucchero a velo

ingredienti farcia:
500 gr di ricotta
150 ml di panna fresca
60 gr di zucchero a velo

preparazione:
in una ciotola capiente metto 500 gr di farina 00, un pizzico di sale, 250 gr di burro freddo e la buccia grattugiata di un limone, lavoro velocemente con le mani fino a che il burro e la farina si amalgamo tra di loro, verso 125 gr di zucchero a velo e 2 uova intere; lavoro velocemente per evitare che il burro si riscaldi troppo, ottengo un panetto bello compatto. Avvolgo nella pellicola da cucina e lascio riposare in frigo per circa un ora. trascorso il tempo di riposo taglio il panetto in 2 parti, stendo con il mattarello tra due fogli di carta da forno, lo stendo molto sottile. Ritaglio dei rettangoli. Avvolgo sugli stampi per cannoli precedentemente inburrati. Pizzico la chiusura, posiziono sulla teglia da forno rivestita con carta forno, metto in congelatore a riposare per circa 10 minuti, questo passaggio è fondamentale. Dopo di che lascio infornare in forno a 175° per circa 15 minuti; i cannoli non devono scurirsi troppo.

Nel frattempo preparo la farcia:
verso in una ciotola 150 ml di panna fresca, monto bene con la frusta elettrica. In un’ altra ciotola metto 500 gr di ricotta, e 60 gr di zucchero a velo, lavoro per un paio di minuti con la frusta elettrica, incorporo la panna montata molto delicatamente.

I cannoli sono pronti, li ho lasciati raffreddare per bene, rimuovo delicatamente lo stampo, aiutandomi con la sach a poche riempo i cannoli con la crema alla ricotta. Completo spolverando con lo zucchero a velo.

Scritto da
Altro da Uccia3000

zucchine marinate senza cottura

Le zucchine marinate sono un contorno estivo ricco di sapore, un antipasto...
Leggi ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *